Il Blog di Eugenio Comincini

Eugenio
Comincini

Senatore della Repubblica
PD

Roma. Milano. Italia. Impegno e sfide.

Il Governo Conte parte dal conflitto di interesse. Quello del Premier.

Verso il Governo del bacio politico proibito

Chi sono

Classe 1972. Sono nato e vivo a Cernusco sul Naviglio, sposato nel 2008 con Chiara, padre di Maria dal 2009 e di Andrea dal 2010.

Nelle elezioni politiche del 4 marzo 2018 sono stato eletto Senatore della Repubblica per la XVIII legislatura, nel collegio plurinominale “Lombardia 4”; sono iscritto al Gruppo Parlamentare del PD e membro della 6a Commissione permanente Finanze e Tesoro.

Sono dipendente di una banca di credito cooperativo, attualmente in aspettativa non retribuita per lo svolgimento del mandato elettivo.

Dall’11 giugno 2007 e fino al 27 giugno 2017 sono stato Sindaco della città di Cernusco sul Naviglio. Tra i significativi risultati che, insieme a tutte le persone che hanno lavorato con me, ho conseguito in 10 anni di amministrazione, mi piace citare:

  • realizzazione – dopo 20 anni di attese e grazie allo sblocco del patto di stabilità deciso dal Governo Renzi – del nuovo polo scolastico cittadino, opera tecnologicamente all’avanguardia del valore di circa 10 milioni, inaugurata l’11 settembre 2017 dal Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni con il nuovo Sindaco della città Ermanno Zacchetti;
  • recupero e riutilizzo della Filanda di fine Ottocento, in centro città: 1.950 metri quadrati di nuovi spazi dedicati ad anziani, famiglie e giovani, dove tessere nuove relazioni sociali;
  • riqualificazione della viabilità cittadina, eliminando quasi tutti i semafori, inserendo rotatorie, fluidificando il traffico, riducendo del 50% gli incidenti stradali, riducendo del 20% il traffico passante e incrementando notevolmente le infrastrutture per la ciclabilità;
  • significativi investimenti sulle strutture sportive, ammodernando buona parte di quelle esistenti, realizzandone di nuove, creando un polo di eccellenza;
  • avvio del recupero e restauro di Villa Alari Visconti di Saliceto, gioiello del Settecento, prototipo delle “ville di delizia” lombarde;
  • riscoperta di luoghi storici e di cultura, tesori della città;
  • incremento dei servizi per le persone più deboli, con la realizzazione della nuova sede del Centro Diurno Disabili (prima opera pubblica dell’Amministrazione da me guidata); l’apertura del “punto unico di accesso per le persone con disabilità”, il primo in Lombardia; l’ampliamento del patrimonio di edilizia residenziale pubblica per poter meglio rispondere ai bisogni abitativi dei cittadini; l’apertura del Centro Diurno Integrato per Anziani; la realizzazione di un “condominio solidale”;
  • un “bilancio ambientale” che ha visto crescere il patrimonio verde della città
  • conti in ordine e riconoscimenti importanti sul positivo stato di salute delle finanze comunali;
  • incremento della raccolta differenziata dei rifiuti fino all’83% e conseguente diminuzione della tassa rifiuti;
  • un Piano di Governo del Territorio che ha risparmiato il 40% di consumo di suolo e di volumi edificabili rispetto ai residui del precedente Piano Regolatore Generale, puntando sulla qualità del costruito in classe energetica “A”, introducendo – per la prima volta in Lombardia – la “compensazione ambientale preventiva”, incrementando notevolmente le aree verdi protette, tutelando e valorizzando l’agricoltura;
  • investimenti sui parchi gioco cittadini.

Mi sono diplomato nel 1991 all’ITSOS “Marie Curie” di Cernusco, indirizzo giuridico-amministrativo. Studente Erasmus presso l’Université de Sciences Sociales di Tolosa, in Francia, nel 1995 ho ottenuto il Diploma di studi sull’Unione Europea. Nel 1996 mi sono laureato a pieni voti in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano, con una tesi sul deficit di democrazia nelle istituzioni europee. Alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi di Milano, nel 2005, ho conseguito il Master in management delle aziende non profit, cooperative e imprese sociali.

Da sempre attivo nel volontariato sociale, sono stato educatore d’oratorio. Ha svolto il servizio civile presso La Parolina, struttura di assistenza ai disabili. Sono stato amministratore della Cooperativa sociale Intermedia.

Il 15 dicembre 2013 sono stato nominato dal Segretario nazionale Matteo Renzi componente della Direzione nazionale del Partito Democratico, organismo del quale sono stato membro sino alla primavera 2017.

Dal 26 settembre 2009 ho fatto parte del Direttivo regionale dell’ANCI, l’Associazione dei Comuni italiani. Dal 13 giugno 2014 e fino alla scadenza del mandato da Sindaco sono stato membro del Consiglio nazionale dell’ANCI.

Dal 5 febbraio 2010 al 6 febbraio 2015 sono stato Presidente di Legautonomie Lombardia, storica associazione di Comuni, Province, Regioni, Comunità montane, impegnata per la valorizzazione delle Amministrazioni locali e regionali.

Il 29 ottobre 2014 il Sindaco metropolitano milanese, Giuliano Pisapia, mi ha nominato vice Sindaco metropolitano, cessando dalla carica nell’ottobre 2016 alla scadenza del mandato di Consigliere metropolitano, ruolo al quale non mi sono ricandidato.

Nel (poco) tempo libero amo stare con la mia famiglia e – per quanto possibile – viaggiare; tra le mie passioni: l’arte, le passeggiate e ascensioni in montagna …e la buona cucina in compagnia degli amici.

Disclaimer